martedì 24 aprile 2012

Calamari imbottiti con provola e cime di rapa

Ecco per voi una ricetta rubata al mio amico Paolo, pugliese d'origine, ma cresciuto a Milano e che giustamente cerca di replicare e far rivivere le "ricette della mamma" che hanno fatto grande la tradizione culinaria della Puglia. I calamari imbottiti con provola e cime di rapa sono abbastanza semplici da preparare, anche se dovrete mettere in conto di perderci un po' di tempo.
Potrete eseguire questa ricetta sia coi calamari che coi totani o con le seppie. Il principio è sempre lo stesso: usare la testa come sacchetto da riempire coi loro stessi tentacoli, più ingredienti vari.

Ingredienti:
700/800 g di calamari (due calamari da 300/400 g l’uno)
Un mazzo di cime di rapa
250/300 g di provola
Pan grattato (2 manciate)
Pecorino grattugiato (4 cucchiai abbondanti)
1 uovo
2 acciughe sott’olio
Olive nere denocciolate (una manciata)
Un mazzetto di basilico
2 spicchi di aglio
Mezzo peperoncino piccante
1 bicchiere di vino bianco
Sale, olio d’oliva extra vergine















Preparazione:
Pulite i calamari, separate i tentacoli e tagliateli a cubetti piccoli.

In una padella mettete a soffriggere l’aglio con olio e peperoncino. Aggiungete le due acciughe e poi le foglie di cime di rapa (pulite e lavate) e fatele appassire.

In una ciotola amalgamate i tentacoli tagliuzzati con le cime di rapa cotte, l’uovo, il formaggio grattugiato, il pan grattato, il basilico e un po’ di sale.

Riempite i calamari con l’impasto e richiudeteli con degli stuzzicadenti. In questo caso ho usato diversi stuzzicadenti piccoli che creano un effetto “topastro”. Non sembrano dei piccoli grassi Topogigio?
 

Mettete in una padella larga un filo d’olio, scalda telo e adagiate i calamari. Bucherellate la superficie con uno stuzzicadente o con la forchetta. 


Fateli rosolare da entrambi i lati (girateli con delicatezza). Innaffiateli con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Coprite il tutto col coperchio e cuocete a fiamma bassa per 20 o 30 minuti.
E buon appetito.




Nessun commento:

Posta un commento