venerdì 7 giugno 2013

Cannolicchi gratinati

Vi presento una ricetta semplice e sfiziosa per preparare i cannolicchi gratinati. 

Ingredienti per 2 persone:
800-900g di cannolicchi
Una ciotola di pane grattugiato
1 spicchio di aglio
Pepe nero tritato
Qualche rametto di timo
2-3 gambi di prezzemolo
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
I cannolicchi vanno comprati vivi, meglio se chiusi nella retina con la fascetta che ne indica la provenienza. Cercate di evitare quelli venduti sfusi perché non c’è garanzia di rintracciabilità e anche perché nelle pescherie di certe regioni, per esporre mitili e molluschi, usano acqua di mare prelevata illegalmente e non si sa mai la provenienza e il rischio igienico che si corre. Dunque, aprite la retina dei cannolicchi e teneteli a mollo un paio di ore in acqua salata (basta un pugno abbondante) a temperatura ambiente. Poi sciacquateli bene ed eliminate i residui di sabbia.

Intanto mettete il pan grattato in una ciotola, aggiungete uno spicchio di aglio tritato finissimo o schiacciato, le foglioline di timo e il prezzemolo tritato, il pepe nero macinato. Mescolate tutto con un cucchiaino. Io preferisco non bagnare adesso il pan grattato, ma spargerlo dopo sui cannolicchi e solo alla fine versare un filo d’olio prima della gratinatura.
Torniamo ai nostri cannolicchi. Prendete una padella ampia, versate un filo d’olio e scaldatelo. Aggiungete quindi i cannolicchi e fateli aprire tutti a fiamma alta. Mano a mano che si aprono metteteli da parte, non dovete lasciarli in padella altrimenti si cuociono troppo e diventano duri. Filtrate l’acqua che hanno rilasciato e tenetela da parte ché ci servirà tra poco.
 
Apriteli tutti e lasciate una sola valva per uno. Tirate via la testa del cannolicchio che è la parte bianca a forma di fettuccia lunga all’incirca 4-5 cm. Pulitela bene eliminando il sacchetto che spesso contiene ancora sabbia: deve rimanere solo la parte di polpa bianca.
Adagiate tutti i cannolicchi su una teglia con un foglio di alluminio. Intanto portate il forno con funzione grill a 180°.
Adesso prendete l’acqua rilasciata durante la cottura – mi raccomando di filtrarla con un colino a maglie sottili – e versatela sui cannolicchi, così da lasciarli umidi mentre si gratinano: metà della quantità di acqua rilasciata dovrebbe bastare, ma regolatevi a occhio. Cospargeteli tutti con il pan grattato e gli aromi. Versate alla fine un abbondate filo d’olio sui cannolicchi e metteteli in forno sotto il grill.
Dopo 5-6 minuti i vostri cannolicchi sono pronti, caldi e sfrigolanti, aromatici, freschi e fragranti. Col loro sapore di mare, la consistenza soda e morbida al tempo stesso, vi daranno molta soddisfazione.
Serviteli in un bel piatto ampio e sbizzarritevi con la composizione. Buon appetito.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Bboni

Posta un commento