mercoledì 3 dicembre 2014

Fritto misto (anche le cozze)

Cozze fritte potrebbe essere il titolo di questa ricetta, perché il fritto misto di pesce è così facile che quasi non ci sarebbe bisogno di dire nulla in proposito. L'occasione per provarla l'ho avuta in Sardegna, dove ho avuto l'ennesima conferma di quale cibo speciale sia la cozza. Non tutti sanno apprezzarla, ma a chi conosce le sue doti segrete sa regalare mille soddisfazioni. Perciò non disdegnatela e abbandonatevi alla sua seduzione, perché la cozza non vi deluderà mai.


Ingredienti per 2 persone:
500g di cozze
200g di anelli di totano o calamaro
200g di ciuffi di totano o calamaro
Farina
Semola di grano duro
Olio di semi di arachidi
Sale

Preparazione
Fate aprire le cozze in pentola con olio e uno spicchio d'aglio. Se volete aggiungere del vino bianco e aromi come alloro, timo, prezzemolo o pepe, tanto meglio: le cozze saranno così più aromatizzate. Buttate via i gusci e tenete solo il mollusco. Mettete la farina mista alla semola di grano duro in pari quantità dentro una ciotola grande o in un piatto fondo. La semola di grano duro darà alla frittura una croccantezza maggiore rispetto alla sola farina.


Consiglio di infarinare e friggere le cozze separatamente dagli anelli di totano con i ciuffi, poiché questi ultimi hanno un tempo di cottura un po' più lungo.


Mettete abbondante olio di semi in una padella larga e dal bordo alto e portatelo alla giusta temperatura. Friggete quindi prima le cozze e poi gli anelli e i ciuffi, o viceversa.



Appena tirate su il pesce dalla padella con una schiumarola, adagiatelo su due o tre tovaglioli di carta assorbente.



Aggiungete il sale in base alle vostre preferenze et voilà: la frittura è pronta. Buon appetito con gli anelli di totano, i ciuffi e le cozze fritte.


Nessun commento:

Posta un commento