lunedì 7 febbraio 2011

Se ti chiede l'anello, sei fritto

Niente paura, gli anelli di cui parliamo sono quelli di totano e non si corre nessun rischio. Anche perché si tratta di una ricetta facile, semplice e onesta: gli anelli di totano fritti.
Prendete i vostri anelli di totano, lavateli bene e asciugateli. Riempite una padella con abbondante olio di semi, o altri olii per friggere, e intanto che la temperatura sale, infarinate gli anelli.

Quando l'olio è ben caldo (provate immergendo la punta di un cucchiaio di legno, se sfrigola allora l'olio è abbastanza caldo) immergetevi gli anelli. Fate attenzione a lasciare un minimo di spazio tra l'uno e l'altro in padella. Se sono molti, potete friggerli in diverse passate.
Quando gli anelli iniziano a dorarsi, tirateli fuori e adagiateli in un piatto con un fondo di tovaglioli che andranno ad assorbire l'olio in eccesso. Salate gli anelli.

Se preferite, potete aggiungere anche del pepe tritato. Sono molto buoni anche con una spruzzata di limone. Buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento